Ciro Coraggio

Amo gli animali e questo lavoro da quando sono nato, dice mia madre. Da piccolo ho sempre avuto la passione per i cani. Da ragazzino ho iniziato a seguire le esposizioni anche senza un mio cane, mi sono sempre appassionato a vedere cani ben preparati ed ho sempre sognato di avere una terra tutta mia dove avere tanti cani. Ma i sogni, si sa, devono fare i conti con la realtà: ho conseguito il diploma di liceo artistico e poi di geometra, con cui ho intrapreso una buona carriera. Poi la crisi ha messo a nudo una realtà  che andava avanti da anni e purtroppo molte ditte iniziarono a chiudere; mi trovai quindi a dover fare una scelta: partire per l'estero o intraprendere il sogno della mia vita? La scelta fu il sogno. Chiamai Umberto Lehmann ed iniziai il primo corso di toelettatura a Milano che durò tre mesi. Fu interessante e capii che quello era il mio destino. Aprii un negozio a Modena che mi diede non poche soddisfazioni, ma nel 2000 tornai a Napoli per motivi familiari e fu questo che mi diede la spinta a migliorare sempre di più. Iniziai a frequentare corsi di aggiornamento, stage e lezioni di gruppo, iniziò a formarsi fra colleghi un gruppo di lavoro che operava sotto la supervisione di Umberto Lehmann in modo da migliorare sempre più. Le gare, altra grande svolta. Sempre con il gruppo ho frequentato i ring delle gare di toelettatura in tutta Europa, crescendo e migliorando gara dopo gara, collezionando medaglie. Poi l'APT (Associazione Professionisti Toelettatori), gli stage, i corsi correttivi, la carriera di giudice APT e poi giudice EGA per i Barboni, la corsa al Campionato del Mondo, la nomina a capitano della squadra italiana. Ora finalmente posso dire di poter toelettare con piacere e soddisfazione, ma c'è sempre tanto da imparare e quindi continuo a frequentare i ring, ad allenarmi e a studiare seriamente tutti gli standard dei cani che toeletto.